MUTUO GREEN 2024: VERSO LA SOSTENIBILITÀ ABITATIVA

  • 5 mesi fa

Nel 2024 la sostenibilità abitativa emerge come risposta concreta e necessaria alle sfide ambientali globali. Una crescente attenzione che ha portato alla creazione di strumenti fiscali di supporto per gli investimenti immobiliari sostenibili: uno di questo è il mutuo green.

CHE COS’ È UN MUTUO GREEN?
Il Mutuo Green si inserisce all’interno del piano di sviluppo europeo Energy Efficient Mortages Action Plan (EeMAP) introdotto nel 2019 dalla European Mortage Federation (EMF), voce del settore europeo dei mutui ipotecari.

Negli ultimi anni diverse realtà di credito italiane hanno implementato i propri servizi di finanziamenti a tassi d’interesse agevolati pensati per incoraggiare gli investimenti relativi all’acquisto, alla costruzione o alla ristrutturazione ecologica.

QUALI SONO I VANTAGGI DI UN MUTUO GREEN?

  • Rispetto per l’ambiente: il principale vantaggio dei mutui green è sicuramente di preservare e rispettare maggiormente l’ambiente mediante la riqualificazione energetica degli immobili.
  • Risparmio finanziario: Investire in soluzioni abitative sostenibili può portare a significativi risparmi sui costi energetici a lungo termine, riducendo le bollette elettriche e i costi di gestione.
  • Riduzione dell’impatto ambiente: Le abitazioni green contribuiscono attivamente alla riduzione dell’impatto ambientale, in particolare del consumo di energia e della produzione di rifiuti.
  • Valorizzazione del patrimonio immobiliare: Con l’aumento della consapevolezza ambientale e della ricerca di soluzioni eco-friendly, la domanda di immobili sostenibili è in costante crescita. Questo investimento non solo può generare rendimenti finanziari a lungo termine, riducendo i rischi legati al deprezzamento del patrimonio immobiliare, ma può anche contribuire a costruire comunità più resilienti e adattabili.
  • Miglioramento della qualità della vita: Gli edifici progettati con standard sostenibili offrono un ambiente interno più confortevole, con un’aria più pulita e una temperatura regolata in modo efficiente.

QUALI DOCUMENTI RICHIEDE LA BANCA PER IL MUTUO VERDE?

Per poter ottenere l’approvazione sull’emissione del finanziamento associato al mutuo green è necessario presentare i documenti anagrafici (carta d’identità, codice fiscale e residenza), i documenti reddituali (busta paga se dipendente, dichiarazione dei redditi se libero professionista) a cui aggiungere i documenti che certificano le caratteristiche di eco-compatibilità dell’immobile oggetto del mutuo: nel caso di un edificio da acquistare è fondamentale  l’Attestato di Prestazione Energetica (APE) o il preliminare di vendita che certifichi l’appartenenza dell’immobile alla classe energetica A o B; nel caso di un progetto di riqualificazione dell’immobile sono indispensabili i documenti tecnici come la visura catastale o i documenti relativi al progetto di costruzione o ristrutturazione.

CONCLUSIONI

Il Mutuo Green rappresenta un’opportunità unica per unire le esigenze abitative con la consapevolezza ambientale. Attraverso questo strumento finanziario è possibile non solo realizzare il sogno di acquistare o ristrutturare casa, ma anche contribuire attivamente alla tutela del nostro pianeta. Una scelta responsabile e consapevole, per adattarsi alle sfide del mercato immobiliare del futuro.

Confronta gli annunci

Confrontare